Località: Lago di Nambino (TN)

Quota: 1.770 m

Telefono: +39 0465-441621

Fax: +39 0465 441621

Gestore: Serafini Cinzia Luisa e Cristina

Telefono gestore: +39 338/1095570

Sito: www.nambino.com

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Descrizione

Sulle sponde del piccolo lago di Nambino dalla tipica morfologia glaciale il rifugio dispone di 28 posti letto. Il Rifugio Lago Nambino, poco distante da Madonna di Campiglio, è una struttura ricettiva raffinata e confortevole sulle rive dell’omonimo lago e nel cuore del Parco Naturale dell’Adamello Brenta. Un luogo ideale per trascorrere le vacanze con l’intera famiglia e con i propri bambini, oppure per escursioni di una sola giornata completamente immersi nella natura e nella tranquillità. Il grande prato che circonda il Rifugio è un immenso parco in cui i bambini possono giocare liberamente mentre gli adulti possono godere dell’atmosfera straordinaria del posto e il panorama del lago e della montagna circostante. Per arrivare alla struttura bisogna percorrere, per circa 25/30 minuti, un semplice sentiero lasciando la propria macchina nel parcheggio gratuito e non custodito che si trova proprio all’inizio del percorso. Accanto al parcheggio si trova una comoda teleferica che può essere utilizzata per il trasporto dei propri bagagli.

Accessi

da Madonna di Campiglio strada fino a Malga Nambino (1 km); poi sentiero n. 217 (ore 0,45), da Patascoss con passeggiata di 30 minuti pianeggiante; dalla piana di Nambino (Zangola) sempre 30 minuti con sentiero più ripido ma con vista cascatella; da Campo Carlo Magno 50 minuti pianeggiante.

Itinerari raccomandati

con il sentiero n. 266 e 217 si può risalire al lago Serodoli 2.370 m, (ore 3,20) e da qui proseguire sull’itinerario dei “5 Laghi” fino al lago Ritorto (ore 2). Dal lago Serodoli si può proseguire fino al Passo di Val Gelada 2.515 m (segnavia n. 203, ore 1), e da lì scendere la Val Gelada fino al bivacco Artuìch 1.976 m, sopra Pellizzano in Val di Sole (ore 1,20). Si può inoltre raggiungere la stazione della telecabina di Pradalago e da qui salire a Cima Zeledria (ore 1) imboccando sulla destra poco sopra il lago, dal sentiero n. 266, il sentiero n. 226.