Località: Gardeccia Val Monzoni

Quota: 2.275 m

Telefono: + 39 349/8866866 - +39 0462-764922

Fax: -

Gestore: Bernard Jacopo e Walter

Telefono gestore:

Sito: www.rifugiovallaccia.it

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Descrizione

Tra le praterie alpine sotto la cima della Vallaccia e del Sasso delle 11 in una posizione panoramica sull’intero Gruppo della Marmolada, il rifugio dispone di 16 posti letto ed è aperto come minimo dal 20 giugno al 30 settembre (meteo permettendo). Dal 14 gennaio, tutti i fine settimana. Dalla Valle Monzoni si abbandona il sentiero più battuto (verso le Creste di Costabella) per deviare a destra e salire nella Conca di Gardecia dove – a 2.275 metri di quota, al termine di uno strappo piuttosto ripido - c’è un piccolo Rifugio in legno e pietra, adagiato sui pascoli d’alta quota ai piedi del Sasso delle Undici: potrebbe sembrare la casa di Heidi, se non fosse che questo caratteristico Rifugio è molto recente (è stato costruito negli anni Ottanta) e invece delle Alpi Svizzere il panorama è sulla Marmolada e le Dolomiti che la circondano.

Apertura: 14 giugno

Accessi

strada fino a Malga Crocifisso in Val San Nicolò poi a piedi su strada forestale fino alla Malga Monzoni e sentiero n. 624 (ore 2). Servizio di navette da Malga Crocifisso a Malga Monzoni.

Itinerari raccomandati

la panoramica Cima Vallaccia, 2.637 m si raggiunge in circa 1 ora salendo alla Forcella della Costella 2.529 m (con il sentiero n.624) e poi facilmente alla cima. In Val Vallaccia, passando dalla Forcella Vallaccia 2.468 m poi al bivacco Donato Zeni, 2.100 m (sentieri n. 624 e 615, ore 2). Dalla Forcella della Costella, prendendo verso est il sentiero n. 616 si raggiunge in circa 4 ore il rifugio Berg-Vagabunden al Passo delle Selle; da qui si può scendere al rifugio Taramelli o al Passo San Pellegrino. Dal rifugio in si può salire comodamente alla Cima Undici (2505m) in 45 minuti. A Soraga in Val di Fassa con il sentiero n. 616 dalla Forcella della Costella quindi in discesa aggirando il Piz Meda (ore 2,30).

Itinerari: la panoramica Cima Vallaccia, 2.637 m si raggiunge in circa 1 ora salendo alla Forcella della Costella 2.529 m (con il sentiero n.624) e poi facilmente alla cima. In Val Vallaccia, passando dalla Forcella Vallaccia 2.468 m poi al bivacco Donato Zeni, 2.100 m (sentieri n. 624 e 615, ore 2). Dalla Forcella della Costella, prendendo verso est il sentiero attrezzato Bruno Federspiel si raggiunge in circa 4 ore il rifugio Berg-Vagabunden al Passo delle Selle; da qui si può scendere al rifugio Taramelli o al Passo San Pellegrino. Dal rifugio in si può salire comodamente alla Cima Undici (2505m) in 45 minuti. A Soraga in Val di Fassa con il sentiero n. 616 dalla Forcella della Costella quindi in discesa aggirando il Piz Meda (ore 2,30). Dal rifugio in 1 ora e 15, lungo un facile sentiero si raggiunge il Rifugio Torquato Taramelli, quindi è possibile continuare fino al Rifugio Bergvagabunden Hütte in 2.30 ore. Partendo dalla Malga Crocefisso prendendo il sentiero 615 fino al Bivacco Zeni per poi proseguire sul sentiero attrezzato Gadotti (sentiero 617) per raggiungere Cima Dodici. Poi proseguire per Sass Aut (sentiero 630) fino a raggiungere la Forcella la Costella da qui scendere al rifugio Vallaccia. Tempo di percorrenza 5 ore e 30, solo per esperti. Luoghi di interesse storico naturalistico nelle vicinanze Via attrezzate Federspiel con numerose testimonianze della Grande Guerra, salita Sas da le Undes e a Punta Valacia. Tutta la zone riveste ampio interersse dal punto di vista geologico e mineralogico

Come arrivare:

Da Pozza di Fassa risalendo la Val San Nicolò in auto fino a Malga Crocifisso (parcheggio); da qui si prosegue su strada forestale fino a Malga Monzoni. Dove si imbocca il sentiero SAT 624 (ore 2 di facile cammino). In estate è attivo il servizio di bus navetta da Malga Crocifisso a Malga Monzoni www.fassa.com/IT/Trenini-e-bus-navetta