Associazione Gestori Rifugi del Trentino


 
L'Associazione Gestori Rifugi del Trentino è nata su iniziativa di un gruppo di gestori dei rifugi della provincia di Trento in rappresentanza di tutti i rifugi del Trentino. L'emergenza sentita era quella di creare maggiore attenzione attorno alla particolarità del turismo escursionistico e di alta quota che si appoggia ai rifugi, sia per le molteplici e specifiche problematiche legate alla gestione e alla titolarità di un rifugio, sia per la sempre maggior frequentazione alla quale sono soggette le nostre montagne. Da qui la necessità di educare soprattutto i nuovi escursionisti, facendo loro capire con quale attenzione e rispetto bisogna avvicinarsi all'alta quota. Il rifugio ha infatti un periodo di apertura solitamente limitato ai mesi estivi e la sua conduzione comporta gravose problematiche derivanti dall'altitudine, dall'isolamento (e spesso in balia di repentini cambiamenti meteorologici), legate ad approvvigionamenti non sempre facili, alla raccolta ed allo smaltimento di rifiuti, e in molti casi alla mancanza di collegamenti idrici, elettrici e telefonici.

In oltre 30 anni di attività, nell'intento di ovviare a queste condizioni di lavoro e comunque di migliorare la propria offerta turistica, l'Associazione Gestori Rifugi ha perseguito numerose iniziative, alcune delle quali affrontate in collaborazione con l'Ente pubblico, in particolare: - la campagna di sensibilizzazione "Montagna sicura e pulita", rivolta a coloro che si avvicinano all'escursionismo in alta quota; la stesura della nuova legge provinciale n, 8/93 su " Ordinamento dei rifugi alpini, dei bivacchi, sentieri e vie ferrate” - il Piano stralcio del Piano provinciale di risanamento delle acque e per i rifugi alpini ed escursionistici in tema di depurazione degli scarichi delle acque reflue - numerosissimi altri interventi grandi e piccoli nell'intento di offrire all'escursionista un servizio migliore e un'ospitalità sempre più calorosa - questa GUIDA AI RIFUGI che rappresenta un comodissimo strumento per conoscere il Trentino attraverso la frequentazione dei suoi rifugi, importanti presidi di sicurezza e tutela del territorio di alta montagna la promozione del turismo montano con iniziative quali il trekking-no stop; una forma di turismo ecocompatibile.