Ricerca nel sito [min 3 lettere]

30-06-2017
Estate 2017 - Torna "Bande in vetta"
Il progetto denominato “BANDE IN VETTA” grazie alla collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Provincia di Trento, Trentino Marketing e l' Associazione Gestori Rifugi del Trentino vede i corpi bandistici esibirsi nei mesi di luglio, agosto e settembre come intrattenimento musicale per i turisti che in estate visitano il nostro trentino.

25-06-2017
25 giugno - Giornata Europea del Rifugio
Si terrà domenica 25 giugno in Trentino la seconda edizione della Giornata europea del rifugio, promossa da Accademia della Montagna, in collaborazione con l'Associazione Gestori Rifugi del Trentino, la S.A.T., la Federazione Trentina dei Cori e Trentino Marketing. L'obiettivo è dare visibilità e valore alle strutture che storicamente presidiano la montagna e ne favoriscono la fruizione.

25-05-2017
Let's Dolomites!
Let's Dolomites! Ovvero le Dolomiti da vivere in percorsi tematici di 3 o più giorni accompagnati dalle Guide Alpine.

03-07-2015
Esce il video “Il tempo dei rifugi”. Un racconto tutto da camminare!
Esce nel cuore dell’estate finalmente baciata dal sole, il video prodotto dall’Associazione Rifugi del Trentino, che raccoglie in se ben 146 rifugi di tutto il territorio trentino dal Garda alle Dolomiti. Un racconto tematico in due versioni una short version (1:50) ed una extended version (4:17), realizzate da H&P Projects.


02-03-2015
Di Rifugio in Rifugio: 13 proposte di trekking
È ora di pianificare le vacanze e qualche nuova idea non guasta, noi vi aspettiamo pronti ad accogliervi e, dove necessario, consigliarvi su cosa è meglio fare.

http://www.asat.com/
Partner tecnico dell'Associazione
Escursioni

E - ALLE COSTEBELLE (Rif. Predaia "Ai Todes Ci")
Difficoltà : 2
Tempo di percorrenza : 5 ore
Il dislivello : 550 m circa
Luogo di partenza : Rifugio Predaia Bellavista 1400 mt
Luogo di arrivo : Rifugio Predaia Bellavista 1400 mt
Il punto più alto : -
Descrizione
Sopra il rifugio la stradina sterrata con segnavia 503 raggiunge la località Busa del Spin 1436 m, bivio con il sentiero 530 (15 min). Si segue verso sinistra quest'ultima numerazione si attraversano i prati e si oltrepassano due costruzioni di legno, poi si pianeggia nel bosco fino alla strada sterrata proveniente dalla località Sette Larici (20 min).
Da qui in poi la carrozzabile è contrassegnata con il numero 530. Si segue la strada in salita con tratti cementati e si raggiunge la Malga Nuova di Coredo 1562 m, posto di ristoro, presso il bivio con il sentiero 525/bis, dal quale si farà poi ritorno (30 min).
Dietro la malga si continua sul segnavia 530 per strada forestale con sbarra, si supera un dosso e, dopo aver contornato nel punto più alto una profonda e boscosa valle, si taglia in piano il versante ovest delle Costebelle e si raggiunge la ex Malga di Coredo Vecchia 1624 m, all' incrocio con il sentiero 501 (ore 1). La malga non è più attiva e nell'edificio è stato ricavato un bivacco sempre aperto con tavoli e panche, stufa a legna, brande e materassi.


Abbandonata l'ex malga si va a destra, si supera la stanga e si segue in salita il sentiero 501, percorrendo così l'ultimo ripido tratto della Val Calana, fino all'omonima bocca 1844 m, presso la Croce del Tempo (Wetterkreuz) (30 min). Da qui, a destra con e segnavia dell'AVS 6 e "B", si sale lungo una trattorabile fino a quota 1865 circa.
Qui si abbandona il sentiero 6 che, a sinistra, raggiunge la vicina Baita Schweigglhuttle 1837 m. Con segnavia "B" si attraversa il pianoro sommitale, poi con comoda discesa si percorre la dorsale sud, toccando il Giogo di Coredo 1800 m, bivio con il sentiero 1/A che si ignora (20 min). Successivamente si passa sulle Costebelle (Schonleiten) sulle quali, a quota 1819, s'incontra la Baita Kuhleger sempre aperta (10 min). Più ripidamente con sentiero sassoso, si scende al Passo della Predaia 1639 m, al bivio con il sentiero n.1 che si lascia sulla sinistra (15 min). In direzione sud, con il segnavia "B", si aggira ad ovest la Cima Battaglione (Bataillons Kopf) 1699 m, fino alla Costa Larga (o Bellavista) 1647 m, all'incrocio con il sentiero SAT 525/bis (30 min). Abbandonato il sentiero "B", si segue a destra il 525/bis che dapprima scende nel bosco, poi attraversa ampie radure fino alla Malga Nuova di Coredo (25 min).
Da qui, per la via di salita, si torna al punto di partenza (45 min).


I rifugi nella zona

ASSOCIAZIONE GESTORI RIFUGI DEL TRENTINO - Via Degasperi, 77 38123 Trento - 0461/923666 - info@trentinorifugi.com - P: IVA 02250340227